MASTER DIGITAL ARCHITECTURE IUAV

Contemporary Tools for Architecture

The Master in Digital Architecture at the University of Venice puts together digital tools for contemporary architects.
The program consists of two main modules: Viz and Make.

The Master Course is distributed in two different versions: International and Standard.

VIZ
Poly Modeling0%

3ds Max and Nurbs con Rhinoceros – 80 hours.

With Fabio D’Agnano, Alessandro Deana

Rendering0%

V-Ray, Corona and Felix – 76 hours.

With Keely Colcleugh, Ondra Karlik, Gael Nys, David Rossman

Video Animation0%

52 hours.
With: Factory Fifteen (Jonathan Gales, Paul Nicholls, Matt Towsend) Squint Opera (Ryan Lintott)

Post production0%

32 hours.

With Martin Benes

MAKE
Parametric Modeling0%

Grasshopper – 44 hours.

With Arturo Tedeschi – Leonidas Paterakis

3d Scan & Print0%

44hours.

With Caterina Balletti, Paolo Vernier

Arduino & Coding0%

62 hours.

With Fabio D’Agnano, Luis Fraguada, Francesco Guerra

60%

VIZ

230 hours

International Version

  • I level Master Course
  • E-learning + 1 Intensive month in Venice
  • entirely in English
40%

MAKE

150 hours

Standard Version

II level Master Course

Entirely on-site in Venice, from October to May

Mostly in Italian (60%)

RebusFarm Competition 2016

finalists

Internship

This year our students are going to: Hamburg (Bloom Images), London (Factory Fifteen, London Atelier, Squint Opera, Wire Collective), Berlin (Cobe), Paris (RSI), Milan (Lombardini 22, One Works), Madrid (Next Limit, Nieto Sobejano), Buenos Aires (Craft), Rotterdam (MVRDV), Graz (Kommerz). Our Former studie are working or worked for architecture firms like: Foster & partners, Fuksas, Mvrdv, Jean Nouvel, Satoshi Okada, Carlo Ratti, Patricia Urquiola, and visualization studios like Bloom Images, Factory Fifteen, Flood Slicer, Forbes Massie, Squint Opera, RSI.

see more

Feedback

Giuseppe rago

Sono Giuseppe ed ho frequentato la IV edizione del Master in Architettura digitale dello IUAV. Ho scelto di partecipare al Master perché sentivo l'esigenza di integrare la formazione di Architetto, potenziando le mie abilità nel campo della visualizzazione. Grazie alle lezioni seguite e al tirocinio svolto presso lo studio MAB Arquitectura di Milano, ho avuto l'opportunità di crescere professionalmente e di ampliare le mie conoscenze nell'uso di molti software di cui prima avevo una conoscenza pressoché amatoriale. Oggi, grazie anche alle nuove competenze, lavoro in Svizzera dove ho l'opportunità di utilizzare le nozioni acquisite per fare al meglio il mio mestiere e continuare a crescere professionalmente. Per me il master è stata un'esperienza davvero utile ed appassionante. Lo consiglio a tutti quelli che, come me, ad un certo punto hanno sentito l'esigenza di uscire da una fase stallo e di aprire nuove porte per dare una svolta alla propria carriera.

Giuseppe Rago
Matteo Tibaldo

Il Master in Architettura Digitale nell'edizione 2015 è stata un'esperienza straordinaria. L'approccio alle diverse tematiche affrontate non è stato meramente tecnico, e mi ha dato gli strumenti utili per seguire autonomamente il mio percorso professionale. Personalmente ho trovato di fondamentale importanza la possibilità di confrontarsi con una docenza internazionale di alto livello, la possibilità di vedere da vicino come lavorano “i grandi”. È stata per me la prova tangibile che canalizzando i propri sforzi nella giusta direzione si possono ottenere risultati davvero sorprendenti. Grazie ancora e complimenti per il lavoro che state facendo con questo Master, Matteo.

Matteo Tibaldo
Sebastian Nicolai

Sono Sebastian, da un paio d’anni lavoro nello studio ASA Albanese di Vicenza, uno studio che, fin da piccolo, essendo di Vicenza, vedevo come un obiettivo distante, difficilmente raggiungibile, uno studio di cui osservi i progetti nelle riviste, ma con cui nella vita poco avrai da condividere. E invece le cose sono andate diversamente, sto vivendo una bellissima esperienza presso lo studio ASA di Vicenza, un percorso iniziato con il tirocinio formativo legato al master e proseguito con una collaborazione costante e continua che, appunto, prosegue tutt’oggi. Le competenze acquisite nel master sono state un ottimo biglietto da visita iniziale poi, inevitabilmente, si entra in contatto con programmi nuovi, magari mai visti, ma l’elasticità mentale accresciuta anche proprio nel master (che mi ha portato settimanalmente in contatto con diversi programmi) mi ha permesso di adattarmi rapidamente a quanto richiesto per essere, il più possibile, preparato e poter soddisfare le aspettative. Devo essere sincero, questo master è stata la chiave di volta del mio percorso formativo-professionale, sicuramente ho sempre cercato di impegnarmi in quello che facevo, inevitabilmente un pizzico di fortuna c’è stato (trovarsi al posto giusto al momento giusto) ma la differenza l’ha fatta quella formazione specifica, di dettaglio ma soprattutto di qualità che è derivata dalla frequentazione del Master in Architettura Digitale. Lo ripeto spesso agli studenti che incontro… la vita, ovviamente, è fatta di investimenti: di tempo, denaro, pensieri, esercizi, ma se questi investimenti portano dei frutti e/o dei risultati allora abbiamo fatto un grande e ottimo investimento e il MADI per me rappresenta uno dei migliori investimenti di sempre perché mi ha portato a un bene che, purtroppo, è sempre più difficile da trovare: un lavoro.

Sebastian Nicolai
Laura Murri

Nell’ambito del MADI ho svolto i miei mesi di tirocinio nello studio di visualizzazione per l’architettura Forbes Massie di Londra (http://www.forbesmassie.com/). Nel sito è possibile vedere alcuni dei lavori prodotti e una lista degli architetti con cui lo studio ha collaborato negli ultimi anni, sito che personalmente mi è stato molto utile per avere a priori un’idea più chiara dello stile di visualizzazione ma anche del tipo di architettura che viene privilegiato all’interno di questa piccola compagnia. I software utilizzati nello studio sono 3dstudio max, vray e ovviamente photoshop. Spesso i modelli tridimensionali vengono inviati direttamente dagli architetti e importati in 3dstudio per la fase di materiali, luci e rendering, ma non mancano occasioni di modellazione completa del progetto. Il lavoro prevede nella maggior parte dei casi la produzione di “stills” (render statici), solo negli ultimi mesi è stato avviato qualche piccolo progetto di animazione. Durante il mio tirocinio ho inizialmente affiancato gli altri 3d artist nell’ambito dei progetti in corso, cercando principalmente di imparare il workflow dello studio. Ben presto mi sono stati affidati i primi progetti da seguire personalmente interagendo direttamente con i clienti. Nella maggior parte dei casi si ha la possibilità di seguire direttamente tutte le fasi di creazione di un immagine (modellazione, renderizzazione e postproduzione) e conseguentemente di arricchirsi da un punto di vista formativo nel modo più ampio possibile. Altro elemento fondamentale è stato il fattore umano. L’attuale team si compone di persone molto giovani, preparate e soprattutto disponibili ad insegnare. Questo è stato uno dei motivi principali per cui, terminato il master, ho deciso di proseguire la mia esperienza in questo studio in qualità di digital artist. Al momento sto seguendo la fase di visualizzazione di un progetto di restauro in collaborazione con diversi studi di architettura in vista della presentazione pubblica del progetto. Nello specifico il lavoro ha previsto la modellazione completa in 3dstudio, renderizzazione con vray e postproduzione di quattro viste. I tempi di ogni progetto sono in genere piuttosto rapidi e questo “evita la noia” e permette di crearsi un portfolio di esperienze molto vario. Spero questo contributo sia d’aiuto a qualche studente nella sua scelta del tirocinio.

Laura Murri
Francesco Cigognetti

“Il master in architettura digitale è stata una bella esperienza da molti punti di vista, dopo un anno dal termine ho capito che mi ha insegnato molte cose come gestire file e programmi complessi di modellazione, renderizzazione e video, fare modellazioni 3d parametriche su base matematica e molte altre cose. Il MADI, inoltre, mi ha reso possibile una nuova strada lavorative mettendendomi in contatto con l’azienda per.cui attualmente lavoro. Proprio questa lavoro è iniziato con uno stage e ora sono all’interno di questa azienda da piu di un anno e mezzo. Questo corso è stato un’esperienza molto interessante che consiglio anche perchè con la sua organizzazione affronta differenti tematiche e offre la possiblità di approfondire nuovi ed interessanti argomenti che normalmente non è facile affrontare senza un aiuto di persone esperte come i docenti del Master.”

Francesco Cigognetti
Silvia Tossici

Sono Silvia e ho frequentato il Master in Architettura Digitale presso lo IUAV nell’edizione 2011/2012. Attualmente lavoro presso Squint/Opera, una società di visualizzazione e film per l’architettura con base a Londra, come junior 3d artist. Al fine di ottenere questo lavoro, il Master è stato fondamentale per due aspetti: ha fornito il contatto diretto con la società e le conoscenze di base per poter affrontare l’internship. Per quanto riguarda il primo aspetto, decisiva è stata la possibilità di avere come docente, per il modulo di video-animazione, Ryan Lintott, il direttore della tecnologia presso Squint/Opera; è stata sicuramente l’opportunità necessaria per poter conoscere come fosse strutturato il lavoro all’interno della società, cosa venisse prodotto in termini di creatività e, soprattutto, poter mostrare il proprio impegno e interesse per i temi e l’esercitazione proposta. Una volta terminato il modulo, ho inviato la mia candidatura per il tirocinio previsto dal Master proprio a Ryan Lintott e ho avuto la fortuna di essere selezionata. Durante l’internship è emerso il secondo aspetto, ovvero la possibilità di utilizzare le conoscenze di base fornite dal Master per l’utilizzo di 3D Studio Max. Queste sono state un punto di partenza, se non per lavorare da subito autonomamente, almeno per iniziare un approfondimento, che continua ancora oggi, dato il livello altamente professionale con cui il software è utilizzato presso la società. Quello che, per la mia esperienza, il Master fornisce è l’accesso a molti strumenti e la conoscenza generale di tutto quanto è legato all’utilizzo del Digitale in Architettura, sta a ciascuno, poi, scegliere il campo che più interessa/affascina o in cui si trovano maggiori opportunità e migliorarsi e specializzarsi.

Silvia Tossici
Francesco Trame

L’esperienza che mi ha portato oggi a lavorare da Foster + Partners nasce, potrei dire, come conseguenza di un percorso iniziato con il Master in Architettura Digitale intrapreso durante il periodo 2011-2012. Questo anno di studi mi ha permesso di ampliare le mie conoscenze nel vasto panorama che lega l’Architettura e il mondo digitale in genere, e di iniziare un percorso lavorativo, culminato nella capitale inglese. Durante i corsi del Master ho avuto modo di entrare in contatto diretto e confrontarmi con alcuni professionisti del settore. In particolare, durante il modulo video, ho avuto la possibilità di conoscere un partner dello studio SquintOpera, realtà londinese molto affermata nel campo della rappresentazione grafica e video. Il modulo render invece mi ha permesso di incontrare il fondatore dello studio Stack di Genova, co-ideatore del software cloud Felix Render. In entrambi i casi ho presentato la mia candidatura per un’esperienza formativa all’interno delle rispettive strutture; e terminato il master sono partito prima alla volta di Genova per un periodo di tre mesi, e poi verso Londra per un periodo di tirocinio. Forte dell’esperienza del Master e delle mie prime, seppur brevi, esperienze lavorative, ho continuato a cercare lavoro, inviando curricula e portfolio a numerosi studi, nella convinzione che ulteriori esperienze all’estero potessero arricchirmi sia dal punto di vista lavorativo che personale. La ricerca si è conclusa, in maniera in un certo senso inaspettata, con un contratto lavorativo presso lo studio Foster + Partners. Attualmente ricopro la posizione di architetto, occupandomi della progettazione e dello sviluppo di nuovi sistemi costruttivi da applicare in numerosi interventi dislocati in tutto il mondo. Sicuramente posso affermare che l’esperienza del Master e dei due relativi tirocini, mi abbiano aiutato nel trovare questo lavoro, dandomi delle conoscenze e dei mezzi che utilizzo quotidianamente.

Trancesco Trame
Elia De Tommasi

Cari compagni di Master, Ho frequentato il master nella prima edizione. Quando ho iniziato avevo 33 anni e faticavo ad accettare l’idea di trovarmi ancora “all’inizio di un percorso”. Dal master desideravo soprattutto riqualificarmi imparando poche cose e sfruttare il tirocinio per trovare lavoro in Italia o all’estero. Ovviamente niente è andato come previsto! Ho accettato l’idea iniziare un percorso di formazione che sta tutt’ora continuando e che da qualche tempo comincia a dare i propri frutti. Dopo il tirocinio da Stack! Studios a Genova ho lavorato come renderista e modellatore per alcuni studi locali . Nel corso dell’estate ho iniziato a lavorare affianco ad Andrea Boscolo e Leonidas Paterakis, entrando a far parte del collettivo Archifarm.com e lavorando a progetti di architettura e design. La collaborazione è stata proficua fino al punto che poche settimane fa abbiamo fondato ufficialmente il FabLab Venezia, una start up per creare un laboratorio di fabbricazione digitale a Venezia. Abbiamo seguito la filosofia più radicale: Il lavoro non si cerca, si crea! spero di avervi incoraggiato e di conoscervi presto buon master a tutti.

Elia De Tommasi

Facebook

    Sorry, no posts matched your criteria.